cannoli-trapanese

CANNOLI

per 4 persone

  • 300 g di farina
  • 500 g di ricotta di pecora
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • 30 g di burro (o strutto)
  • 1 cucchiaio di Marsala
  • 1 albume
  • 50 g di cioccolato fondente a scaglie
  • 50 g di zuccata a dadini (facoltativo)
  • Vanillina q.b.
  • Zucchero a velo q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio di semi q.b.

Lavorate la farina con il burro (o lo strutto), mezzo cucchiaio di zucchero, il cacao, il Marsala e una presa di sale, incorporando l’acqua necessaria per ottenere una pasta consistente.

Avvolgetela nella pellicola trasparente e ponetela in frigo per circa 1 ora. Trascorso questo tempo, stendete la pasta in una sfoglia sottile e ritagliatene delle forme ovali lunghe una decina di cm; poi avvolgete ciascuna di esse sugli appositi cannelli di alluminio, sovrapponendo i lati e sigillandoli con l’albume battuto.

Friggete le scorze in abbondante olio caldo; sgocciolatele e fate perdere l’unto su carta da cucina. Quando si saranno raffreddate, sfilate i cannelli. Mescolate la ricotta setacciata con lo zucchero, un pizzico di vanillina e una presa di sale; quindi incorporate il cioccolato e, se lo gradite, la zuccata. Riempite le scorze con la crema preparata e spolverizzate i cannoli di zucchero a velo.

variante

Nell’impasto della scorza il Marsala e l’acqua possono essere sostituiti con mezzo bicchiere di vino bianco.

da “La cucina trapanese e delle isole” di Giacomo Pilati e Alba Allotta

Una ricetta e una regione al giorno – da 01/01/2019

La cucina trapanese - copertina

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459