CAVATI AL PESTO ERICINO

ingredienti per 8 persone

  • 1 kg di farina
  • 10 spicchi d’aglio
  • Basilico
  • 500 g di pomodori
  • Mandorle tostate
  • Olio d’oliva extravergine
  • Sale, pepe, mollica di pane abbrustolita

Impastare la farina a lungo con acqua fredda. Quando la pasta formata sarà omogenea, tagliarla a pezzi da 100 g e lavorarla con le mani su un tagliere di legno, fino a ottenere la forma di grossi spaghetti dello spessore di 1/2 cm e della lunghezza di 10 cm.

A questo punto schiacciarli con la punta delle dita per dare la forma caratteristica simile a metà baccello di fava svuotato.

In un mortaio pestare l’aglio, il basilico, le mandorle con un pizzico di sale, fino a ottenere una crema. Ripetere la stessa operazione con i filetti di pomodoro. Unire tutto amalgamando con l’olio, sale e pepe.

Cuocere la pasta in acqua salata, scolarla e condirla con la crema ricavata. Cospargere di mollica o, a piacere, formaggio pecorino.

Può diventare un piatto unico con l’aggiunta di melanzane o patate fritte oppure piccoli pesciolini fritti.

Ricetta dell’“Hotel Moderno” di Erice.

da “La cucina trapanese e delle isole” – Giacomo Pilati e Alba Allotta

La cucina trapanese - copertina

Una ricetta e una regione al giorno – da 01/01/2019

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459