paesaggio collinare con vigne di prosecco

Storia e piatti del mangiar veneto

 “Siamo sommersi dal food in televisione e in libreria. Forse, per reazione contro l’effimero e il superficiale, c’è voglia di tornare a insegnamenti più consolidati”, sottolinea Franco Muzzio, curatore della collana Cucine del Territorio di Tarka edizioni: “Abbiamo fatto indigestione di gastronomia. Ora c’è voglia di recuperare la qualità. È un passaggio generazionale: questa ricerca di consapevolezza proviene soprattutto dai più giovani. Sono loro i principali lettori di questi libri. Gente che non si accontenta di un ricettario, ma vuole andare alle origini” – L’ESPRESSO, 2012

 

Copertina del libro La cucina padovana, di Giuseppe Maffioli

GIUSEPPE MAFFIOLI
LA CUCINA PADOVANA

Un panorama del mangiar padovano e pavano, fra passato lontano e passato prossimo con collegamenti al presente, e una summa di ricettari ai quali poter attingere, magari con attuali criteri di rielaborazione. È il frutto di una passione di ricerca che scopre nei testi letterari la “varietà” di una cucina dimenticata, da riscoprire e da rivalutare, studiata con acutezza attraverso cinque secoli, dal cinquecento ai nostri giorni. Un volume di 300 ricette che non vuol essere qualcosa di codificato per sempre, ma la base per ritrovamenti e rielaborazioni su vecchi temi, forse troppo spesso trascurati e dimenticati …continua

 

La cucina trevigiana, di Giuseppe Maffioli – copertinaGIUSEPPE MAFFIOLI
LA CUCINA TREVIGIANA

Sono 500 pagine di storia e piatti locali, con felici incursioni nei ricettari medioevali, nella cucina dei conventi, il tutto rivissuto con umanistico e unitario senso della storia, che non è fatta soltanto di condottieri e di battaglie, ma anche di cibo e bevande. Il libro si divora (è la parola) in un fiato, anzi in un boccone …continua

 

copetina del libro La cucina ampezzana di Rachele PadovanRACHELE PADOVAN
LA CUCINA AMPEZZANA

Una novantina di ricette ampezzana, a testimonianza e documentazione di cibi perduti, che esprimono i sapori di un paesaggio montano ricco di erbe odorose frutti di bosco e mandrie pascolanti sul verde tappeto erboso. Gustose annotazioni di storia cortinese e su personaggi che hanno frequentato la cucina di Rachele …continua

 

copertina del libro La cucina vicentina , di CapnistGIOVANNI CAPNIST E ANNA CAPNIST DOLCETTA
LA CUCINA VICENTINA

Quando si pensa alla cucina vicentina in Italia e nel mondo, sorge spontanea l’associazione con il “baccalà” (stoccafisso nelle altre regioni ). Un piatto gustoso, dal sapore inconfondibile, che ha fatto “storia”. Ma la tradizione culinaria vicentina non è solo questo: sono poche anzi le province italiane che possono vantare una così grande varietà di prodotti tipici e specialità. Pensiamo, solo per citare alcune di queste prelibatezze, alla sopressa, ai formaggi e al burro dell’altopiano di Asiago, alla polenta, ai piselli di Lumignano, alle ciliegie di Marostica, alle erbe spontanee, all’olio di Nanto, al tartufo, agli asparagi di Bassano, ai torresani di Breganze, al vino …continua

 

La cucina istriana, di Mady Fast – copertinaMADY FAST
LA CUCINA ISTRIANA

Strazade col sugo de galo, sopa de pantalene, risoto pilao, macaruoni, gibanica: al di là del fascino del dialetto e della ghiottoneria delle proposte queste, come le altre 200 ricette istriane raccolte da Mady Fast in questo bel libro, non soltanto ricette sono, ma tracce culturali, nello spazio e nel tempo. Così questo libro può essere “usato” semplicemente per la sua ricchezza di suggerimenti gastronomici, ma anche come manuale etnografico, o come breviario storico …continua

 

Mangiare triestino, di Mady Fast – copertinaMADY FAST
MANGIARE TRIESTINO

Mady Fast racconta Trieste col pretesto della cucina. Ma non solo variazioni sul goulash o sulla “buzara”: troverete anche il paesaggio agricolo e costiero, i mercati, i caffè e i ristoranti con i frequentatori del passato e del presente, le atmosfere di Opicina, di Duino, di Miramare, le grida e le voci dei pescatori e dei venditori ambulanti. I vapori delle pentole sono molto più, anche sensorialmente, evocativi se si sa che cosa c’è dietro: tanto più per la cucina triestina, una cucina “colta” nel senso che i suoi piatti raccontano spesso una vicenda storica o geografica che si ripercorre nei sapori …continua

 

La cucina della Carnia, Pietro Adami – copertinaPIETRO ADAMI
LA CUCINA DELLA CARNIA

Crediamo sia raro, anzi quasi impossibile trovare nel panorama della letteratura gastronomica un libro come questo, così ancorato alla realtà di una regione quale la Carnia, di per se stessa assai poco conosciuta, ma dai valori universali per qualità e tecnica di valorizzazione dei prodotti del territorio, uno spaccato unico di cultura mitteleuropea. La ricerca di Pietro Adami è capillare, attingendo a tutte le fonti possibili con straordinaria puntualità, sicché ne è risultata una ricerca non solo di tecniche, ma anche di dettagli etnografici preziosi, che danno al volume uno straordinario spessore …continua

 

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459