mesc-ciua

MESC-CIUA

ingredienti

  • Fagioli cannellini
  • Olio d’oliva
  • Ceci
  • Pepe
  • Grano farro

Si fanno bollire grano e legumi in pentole diverse dopo averli fatti rinvenire (se è il caso) mettendoli a bagno la sera prima col bicarbonato.

Si riuniscono, caldi, in ciotole individuali e si condiscono con olio e pepe (e un cucchiaio d’acqua di cottura, se piace).

La mesc-ciua viene considerata il piatto-simbolo degli spezzini.

Ma zuppe di grani e legumi erano frequentissime presso i romani che non disponevano dei fagioli (unici fagioli italiani sono quelli “dall’occhio”, che si cuociono con le verdure).

Da cibo di tutti i giorni (di allora) è diventato un fatto di cucina quando si è cominciato a gustare la zuppa facendo bollire separatamente gli ingredienti (diverse temperature di cottura) per evitare pappette.

Si usa mescolare le stesse quantità dei tre elementi. Ma non è il caso di sottilizzare.

Come la mettiamo? Se la gente aveva fame non mangiava la zuppa se fagioli, farro e ceci non erano in proporzione?

da “La cucina di Lunigiana” – Salvatore Marchese

Tarka edizioni

Tarka edizioni

Una ricetta e una regione al giorno – da 01/01/2019

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459