mues

MUES

Cibo tipicissimo – chiamato rispettivamente Muas nell’Alta Valle della Drava, Mus altrove in Austria, Müsli nella Svizzera tedesca, musa nelle valli ladine – il cui termine sta a significare, in gergo corrente, “di vecchio stampo, all’antica”.

È una specie di farinata poco consistente, quasi una pappa (brei), a base di latte e farina di cereali, viene preparata di norma dagli uomini (boscadôrs ovvero Holzknecht), in una specie di pentola (lavötc), al mattino molto presto prima di andare al lavoro. Si usa mangiare seduti attorno al tavolo, secondo antica usanza medioevale, a cucchiaiate direttamente dalla pentola.

Alle volte di sera viene ammannita una versione un po’ arricchita, detta Ingemochtmues, ottenuta utilizzando uno strato di mues e uno di ricotta, versando sopra dello strutto fumante e praticando sulla superficie dei piccoli solchi. Si versa anche un velo di latte e man mano che questo si consuma se ne versa dell’altro.

È, questo piatto, abbastanza simile allo ’zuf carnico, dal quale peraltro si differenzia sostanzialmente, da un lato per l’assenza di qualsivoglia condimento, dall’altro per l’aggiunta a cottura avvenuta, di ricotta, in luogo di semplice latticello o latte.

da “La cucina della Carnia” – Pietro Adami

Copertina La cucina della Carnia, di Pietro Adami

Una ricetta e una regione al giorno – da 01/01/2019

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459