radicchio-trevigiana

RADICCHIO ROSSO DI TREVISO ALLA GRIGLIA E AL FORNO

Radicchio rosso di Treviso alla griglia

Si scelgano cespi ben sodi e chiusi, lunghi non meno di 15 cm. Mondare e affusolare accuratamente la radice. Tagliarli a metà per la lunghezza, lavarli accuratamente e poi asciugarli.

Si fanno marinare brevemente in olio pepe e sale. Poi si dispongono in una graticola sopra braci coperte di cenere e si cuociono lentamente, da una parte e dall’altra, avendo cura che le foglie rosse non si abbrucino. Prima di rigirare i mezzi cespi,pennellarli con l’olio della marinatura.

varianti: cospargere lievemente i mezzi cespi di radicchio con pangrattato fine, prima di rigirarli, oppure avvolgerli in carta stagnola, uno a uno e cuocerli su braci ardenti, naturalmente passandoli prima all’olio, pepe e sale. In tal caso l’olio d’oliva può essere sostituito da burro fuso.

Radicchio rosso di Treviso al forno

Trattare i cespi di radicchio come per la preparazione alla griglia, poi passarli in una placca unta di burro, cospargerli con fiocchetti di burro, pepe e sale.

Coprire la placca con carta stagnola e passare al forno caldo per una decina di minuti circa. Eventualmente, trattandosi di piccoli quantitativi, disporli in una pirofila bassa fornita di coperchio. Il burro può essere sostituito da olio di oliva raffinato.

varianti: dopo dieci minuti togliere il coperchio e cospargere i radicchi con pangrattato finissimo, mescolato a Parmigiano o a Vezzena grattugiato.

da “La cucina trevigiana” di Giuseppe Maffioli

cop cucina trevigiana nv

Una ricetta e una regione al giorno – da 01/01/2019

 

 

 

 

 

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459