gato

GATTÒ

per il gattò ci vogliono:

  • 6 uova
  • 3 etti di zucchero
  • 1/2 bicchiere di Alkermes
  • 1 h di farina
  • 1 h di fecola
  • 20 g di carbonato d’ammonio
  • 50 g di burro
  • 50 g di cioccolato fondente
  • Qualche cucchiaio di latte

Montate i tuorli con lo zucchero e a parte le chiare a neve. Unite chiare e tuorli e incorporate la farina molto lentamente perché non si formino grumi. Aggiungete il soffietto di carbonato d’ammonio.

Prendete una teglia di una grandezza tale che il composto si possa distendere in uno strato che non superi il centimetro di altezza. Sul fondo della teglia mettete un foglio di carta oleata unta di burro, versate il composto e infornate per 5 minuti in un forno caldo a 250°.

Tirate fuori dalla teglia lo strato di pasta facendo presa sui bordi della carta oleata che sopravvanza e deponete, carta e pasta, su un canovaccio umido disteso sopra una tavola. Cospargete la pasta di Alkermes e sopra stendete la crema di cioccolato.

Potete anche fare così: su una metà metterete il cioccolato e sull’altra metà una comune crema pasticcera e un leggero strato di panna. Otterrete così un ripieno più vario al gusto e all’occhio.

Arrotolate la pasta aiutandovi con la carta che farete man mano scorrere.

Rifinite il rotolo ottenuto con zucchero a velo o se volete fare una gran figura mettetegli una camicia di panna montata.

da “La cucina aretina” – Guido Gianni

La cucina aretina - copertina

Una ricetta e una regione al giorno – da 01/01/2019

Notizie Correlate

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *

COPYRIGHT 2013 FUEL THEMES. POWERED BY: Factordev S.r.l. – TARKA edizioni srl, P.IVA 01364790459